TOSARE IL CANE D’ESTATE: SI’ O NO?

TOSARE IL CANE D’ESTATE: SI’ O NO?

Molto spesso d’estate vediamo cani tosati quasi completamente per volere del loro padrone, la quale crede che, togliendo tutto quel pelo, porti loro giovamento. Ma è davvero così?

Sia l’essere umano sia il cane sono animali “omeotermi”, in grado cioè di regolare la temperatura corporea mantenendola costante rispetto alle variazioni ambientali. C’è una differenza però che riguarda la dispersione del calore in eccesso. Noi umani, infatti, riusciamo ad eliminare il calore attraverso il sudore prodotto dalle ghiandole sudoripare, presenti in grande quantità nel nostro corpo. Nel cane, la dissipazione del calore in eccesso è più complicata, in quanto possiede meno ghiandole sudoripare e quindi suda molto meno. Ma in questo caso il loro pelo svolge una fondamentale funzione da ”isolante” sia dal caldo che dal freddo. Di conseguenza, se tosiamo il cane frequentemente, lo priviamo di un importante protezione naturale contro il caldo e per contro lo esponiamo a dermatiti o malattie della pelle. Il mantello del cane non va quindi tosato ma è necessario tenerlo in buona salute attraverso una corretta alimentazione o una regolare spazzolatura.

Quindi in che modo i cani regolano la loro temperatura se non possono sudare?

Vi sarà capitato spesso di vedere il vostro cucciolo con la bocca aperta e la lingua fuori mentre respira velocemente…. ecco spiegato il perché: quando fuori fa molto caldo, il cane aumenta il ritmo respiratorio e l’aria, inspirata dal naso, fuoriesce dalla bocca. In questo modo l’aria espiratoria elimina parte del calore in eccesso dell’animale. Tenendo la bocca aperta e la lingua fuori, il calore viene dissipato più in fretta grazie all’evaporazione del calore dalla superficie della lingua appunto. Quindi quanto più il cane avrà caldo tanto più avrà respiro rapido, bocca aperta e lingua di fuori.

 REGOLE DA RICORDARE PER CHI HA UN AMICO A QUATTRO ZAMPE:

  • Fare in modo che l’animale abbia sempre a disposizione dell’acqua fresca
  • Non lasciarlo mai chiuso in auto anche se all’ombra, in quanto il calore all’interno cresce molto rapidamente in estate e potrebbe provocare un malore al cane
  • Non lasciarlo sotto al sole senza la possibilità di avere un riparo d’ombra 
  • Eliminare un po’ di pelo in eccesso, se lo vedete troppo sviluppato in zone dove possono penetrare i ”forasacchi” (una delle parti della spiga), che con la loro punta spigolosa possono ferire il cane

 

Condividi sui social network

Commenta