LYSMATA AMBOINENSIS: IL GAMBERETTO DALLA RIGA BIANCA.

LYSMATA AMBOINENSIS: IL GAMBERETTO DALLA RIGA BIANCA.

Ed ecco a voi il Lysmata Amboinensis, o anche chiamato il gamberetto pulitore dalla riga bianca. Questo gamberetto presenta un corpo piccolo di colore giallo e sul dorso ha due righe rosse e una bianca che partono dalla testa ed arrivano fino a prima del telson. Dal capo dipartono tre coppie di lunghissime antenne, elastiche ed estremamente sensibili. Il Lysmata Amboinensis si differenzia dal Grahami grazie alle righe sul dorso che, per quest’ultimo, proseguono anche sulla coda. Il Lysmata amboinensis vive all’interno di grotte o spaccature nella roccia e di solito forma dei gruppi talvolta molto numerosi, composti anche da parecchie decine d’individui.

Sono animali molto pacifici e socievoli per questo sono adatti a qualsiasi tipologia di vasca. Periodicamente effettuano una muta cambiando interamente il loro esoscheletro per ripristinare arti mancanti o danneggiati.

 

 

Le aree evidenziate in rosso indicano la provenienza del nostro gamberetto, cioè è presente nell’Oceano Indiano e Pacifico.

 

 

In natura si nutre di piccoli parassiti che infestano la pelle, le branchie ed i denti dei pesci; potrà spesso capitarvi di vedere uno o più Lysmata Amboinensis indaffarati a pulire un pesce, a volte molto più grande di loro; Questa cosa vi farà sorridere, ma quello che fanno i Lysmata è talmente utile, se non indispensabile, che non solo non vengono mai mangiati dai “pazienti” ma, addirittura, i pesci aspettano pazientemente il loro turno nei pressi di vere e proprie “stazioni di pulizia”!

 

 

 

Ecco qui possiamo ammirare i gamberetti all’opera mentre puliscono per bene una murena!

 

 

Nell’acquario

Il Lysmata Amboinensis è praticamente onnivoro. In acquario si nutre di tutto ciò che trova sul fondo o negli interstizi delle madrepore; accetta mangime secco sia in scaglie che in piccoli granuli, mysis, krill, artemie e chironomus surgelati o liofilizzati, a volte rosicchiano anche piccoli pezzi di polpa di cozza. E’ un animale molto pacifico e tranquillo, è molto adatto all’acquario di barriera in compagnia di invertebrati e pesci di piccola grandezza; molto vivace, passeggia tranquillamente per la vasca alla costante ricerca del cibo oppure sosta per pulirsi tranquillamente le lunghissime antenne e non tende per niente a nascondersi; addirittura, passato un primo periodo di ambientazione nell’acquario, accetterà il cibo dalle mani dell’appassionato.
Inoltre, non ha particolari esigenze per quanto riguarda i valori chimici dell’acqua, che deve essere solo ben filtrata ed aereata, si consiglia comunque per essere precisi, di aggiungere regolarmente oligoelementi e bioelementi.
Riproduzione e sesso del Lysmata: Un’interessante curiosità è che tutti i Lysmata Ambinensis nascono MASCHI. Solo con il raggiungimento dell’età matura, assumeranno anche dei caratteri femminili e diventeranno quindi ermafroditi. La riproduzione in acquario non è impossibile ma è alquanto difficile; appena vi accorgete che le uova sono state rilasciate, dovrete essere veloci a prenderle prima che diventino fonte di cibo per gli altri pesci! Nel caso in cui si riesca a pescare le uova, dovrete spostarle in una vasca di accrescimento apposita con un filtro ad aria, un riscaldatore e la luce giusta e poi alimentarle giornalmente con cibo vivo come il Zooplancton. Solo agendo in questa maniere potrete ottenere lo sviluppo delle larve.

Condividi sui social network

Commenta