L’ALIMENTAZIONE DEI CONIGLI

L’ALIMENTAZIONE DEI CONIGLI

Come ben sappiamo, il coniglio è un MAMMIFERO ERBIVORO. Sono animali piuttosto delicati, conseguenza del fatto che sono diventati con il passare del tempo animali domestici e si sono abituati a certi alimenti non necessari al loro fabbisogno e a lungo andare anche dannosi per il loro organismo. Tuttavia vi sono molte aziende che commercializzano prodotti salutari di cui i conigli vanno ghiotti sia salati che zuccherati.

La maggior parte degli snack/premi in commercio per i coniglietti sono composti da un insieme di elementi come i cereali, il mais, gli estrusi, la frutta o la verdura disidratata compattati da una sostanza chiamata melasso che fa si che non si sviluppino microbi dannosi ed è oltretutto gustosa. Tuttavia bisogna comunque prestare attenzione agli ingredienti, infatti il prodotto può essere comunque stato attaccato da lieviti che fanno comunque fermentare la massa, rimanendo danneggiato.        

Fate attenzione agli stick o alle barrette contenenti semi agglomerati perché i coniglietti in quanto non granivori, ingeriscono i semi senza masticarli e finiscono dritti nello stomaco dove potrebbero creare dei problemi. Il mangime più gettonato per i conigli è il pellettato al prezzemolo, che però somministrato in quantità eccessive può causare problematiche comportamentali in quanto contiene eccitanti naturali.

Il coniglio comunque in natura si nutre di erba, fieno, foglie, cortecce ed ha un’alimentazione RICCA DI FIBRA, quindi deve essere a base di fieno, erba e verdura. La FIBRA è indispensabile per una buona digestione e consente la giusta masticazione e il corretto consumo dei denti. Può essere consumato tutti i giorni in quantità illimitata.

Il FIENO occupa il tempo ai conigli che devono masticarlo per molto tempo, altrimenti mangiando solo cibi morbidi tenderà ad ingrassare e ad annoiarsi. Se proprio non lo mangia usate in alternativa erba di campo. Il fieno migliore è quello di prato o quello per cavalli, se usate il fieno di erba medica va dato con moderazione essendo ricco di calcio. Il fieno va inserito nella lettiera come fondo e poi come cibo perché i conigli mentre fanno i bisogni amano mangiarlo.

Anche l’ERBA è indispensabile per i conigli, sopratutto perché contiene la vitamina D utile per le ossa! C’è comunque da prestare attenzione alle quantità: se il coniglio ne mangia in abbondanza si dovrà diminuire la quantità di verdura.

Non dimentichiamoci della VERDURA: importante perché ricca di acqua, calcio, vitamine e sali minerali e favorisce il funzionamento intestinale. I tipi di verdura che dovrebbe mangiare ogni giorno sono il sedano, il finocchio e il radicchio, mai cotti. I broccoli, il cavolfiore, i cetrioli, le zucchine, i fagioli , invece, sarebbero da somministrare con cautela in quanto potrebbero creare al coniglietto disturbi intestinali quali feci molli o fermentazione.

 Infine, il PELLET. Esso non è indispensabile per la dieta del coniglio, ma super consigliato per coniglietti cuccioli o conigli con problemi ai denti o a quelli in sottopeso.

 

Condividi sui social network

Commenta