Il coniglio nano

Il coniglio nano

Il coniglio nano è ormai entrato a far parte delle nostre vite proprio al pari di un gatto o di un cane! Ecco perchè è fondamentale essere a conoscenza dei comportamenti e delle esigenze etologiche del coniglio nano. Il comportamento dei conigli è in origine di sopravvivenza, in quanto essi sono prede; perciò tutti i comportamenti e il modo di comunicare con gli umani e con i suoi simili.

Il coniglio nano è un animale docile e simpatico, si adatta facilmente alla vita domestica e alle esigenze delle persone che lo ospitano. Negli ultimi anni sono state selezionate diverse razze e colori. Le più comuni sono: il Polacco, il Nano colorato, l’Angora nano e l’Ariete nano. Il Polacco è tutto bianco con gli occhi quasi sempre rossi, il Nano colorato puo’ essere nero, grigio, bianco, marrone o altre sfumature. L’Angora nano puo’ essere di vari colori ma si distingue dagli altri per la pelliccia molto lunga e morbida. Il più particolare è l’Ariete nano in quanto caratterizzato da lunghe orecchie cadenti, anche lui può essere di vari colori. 

ALLOGGIO: non ci sono regole particolari se non alcune accortezze da tener conto. Ad esempio evitare di lasciare la gabbia in luoghi soggetti a sbalzi di temperatura o correnti d’aria; d’estate no lasciarla in piena sole. La gabbietta non va coperta in modo da permettere la fuoriuscita dei vapori di ammoniaca.

ABITUDINI E COMPORTAMENTO: il coniglio nano è un animale piuttosto timido quindi l’approccio al gioco o comunque ogni movimento in generale dovrà essere lento e graduale. Cercate di chiamarlo per nome quando lo accarezzate fin da subito: in questo modo imparerà in breve tempo a venirci incontro. Mi raccomando: mai prendere il coniglio per le orecchie perchè sono una parte molto sensibile!

Ecco alcuni atteggiamenti:

  1. Strofinare il mento sulle cose significa segnare il territorio
  2. Tamburellare le zampe posteriori sul pavimento è un segnale di allarme e significa che vogliono scappare da qualcosa
  3.  Quando sta su due zampe vuol dire che è vinto dalla curiosità
  4. Rotolarsi e saltare significa che è a suo agio e sta giocando
  5. Sdraiarsi con le zampe distese è il suo riposo assoluto 
  6. Se da un colpetto alla mano del padrone con il naso è una chiara richiesta di coccole e gioco 
  7. Digrignare i denti è sofferenza fisica
  8. Soffiare è un segnale che prelude all’attacco 
  9. Quando vi lecca la mano è una grande manifestazione d’affetto

ALIMENTAZIONE: il coniglio nano è per lo più erbivoro. Qui a La Valle di Ester puoi trovare delle apposite confezioni di fieno a cui eventualmente puoi aggiungerci un cucchiaio al giorno di sementi miste. Comunque è sempre bene dargli ogni tanto della frutta o della verdura come ad esempio, mela, carote, lattuga, ecc. Attenzione a non abbondare altrimenti possono essere causa di diarrea! Assolutamente vietati dolci di qualsiasi tipo, caramelle o biscotti in quanto dannosi per il coniglio!

Io consiglio di sciogliere nell’acqua (max una volta a settimana) un polivitaminico.

📖 Curiosità: qualche volta vedrete il vostro animaletto mangiare le proprie feci. Tranquillo, è normale! E’ infatti considerato un suo un meccanismo di sopravvivenza in quanto esse sono ricche di batteri intestinali in grado di permettere la digestione della cellulosa. 

Condividi sui social network

Commenta