ALIMENTAZIONE ESTIVA PER IL CANE E PER IL GATTO.

ALIMENTAZIONE ESTIVA PER IL CANE E PER IL GATTO.

L’estate sta arrivando e con lei il caldo. Con il caldo l’appetito dei nostri amici a quattro zampe diminuisce, proprio come accade a noi; aumentano, però, i loro fabbisogni energetici. Questo potrebbe essere un problema, infatti il metabolismo in estate spesso accelera a causa delle temperature alte e soprattutto della forte umidità. L’organismo reagisce al caldo per eliminare quello in eccesso: questo avviene grazie alla dilatazione dei vasi sanguigni, alla sudorazione e alla ventilazione polmonare. Specialmente nel cane, aumenta la frequenza degli atti respiratori, in modo da far disperdere il calore in eccesso più velocemente. Più la razza è a pelo lungo, maggiore sarà il consumo di calorie del cane.

Con il caldo e le belle giornate i nostri amici avranno più voglia di stare all’aperto, di correre e giocare: quindi sarà fondamentale per loro assumere la quantità di liquidi necessaria, che nel cane è di circa 1,5/2 litri. In alcuni cani però avviene il contrario. Si tratta per lo più di cani di grossa taglia o da caccia, che durante i caldi estivi prediligono le sieste ai piedi di un albero al riparo dal sole. In questi soggetti, quindi, l’apporto energetico potrebbe dover subire delle riduzioni.

Dato l’appetito che viene a mancare e la maggiore domanda energetica dell’animale, la dieta dovrà essere appetitosa, altamente digeribile e concentrata in termini di nutrienti e calorie. Se il vostro amico non ha molta fame, vi consiglio di suddividere la quantità di cibo in più pasti ad orari distanziati.

La frutta e la verdura fresca può essere ingerita da cani e gatti? Sì, nessuno lo controindica, ma bisogna rimanere equilibrati. Il cane e sopratutto il gatto hanno un apparato digerente predisposto alla digestione di vegetali se consumati freschi. Per cui non è vietato dare ad esempio un pezzo di melone al nostro cane per dargli un senso di freschezza, ma è bene non eccedere e non somministrarlo proprio da frigo. Consideriamo inoltre che potrebbe portare a leggere forme di diarrea.

Condividi sui social network

Commenta